Bio mediterraneo

0 / 645
Social

Le aree mediterranee, portano con sè un bagaglio di storia incredibile e rievocano tradizioni agricole e culinarie famosissime in tutto il mondo. Per noi e per i popoli mediterranei in generale, il cibo non è solo nutrimento, assomiglia più a un rituale, un elemento di coesione familiare e sociale che è tutt’ora al centro della nostra cultura.

 

E’ difficile spiegare questo mondo fatto di colori, sapori, abitudini e folklore: Expo 2015 prova ad affrontare questo tema con l’aiuto di un partner importante come la regione Sicilia che del mediterraneo è il centro non solo geograficamente parlando.

 

Lo spazio che ospita il cluster è dominato da molteplici tinte di azzurro sul pavimento, accostate a un copertura bianca fatta di cuspidi che ricordano le increspature delle onde. Al centro troviamo le cucine all’aperto che attireranno i visitatori con degustazioni e spettacoli di showcooking. Il tema del bio mediterraneo è suddiviso in 3 elementi: il racconto per immagini, il racconto letterario e il racconto cinematografico. Tre modi di affrontare un unico tema che verte sui luoghi e il cibo del mediterraneo, attraverso percorsi didattici che si snodano all’interno del cluster.

 

A illustrare il tema con le sue fotografie, è Ferdinando Scianna, fotografo di origini siciliane, che ha dedicato gran parte del suo lavoro artistico proprio raccontando la cultura dei paesi cel mare nostrum.

Paesi partecipanti:

Albania
Algeria
Egitto
Grecia
Libano
Libia
Malta
Montenegro
San Marino
Serbia
Tunisia

 

Scheda tecnica

Sviluppo dei contenuti: Università degli Studi di Napoli Federico II
Responsabile scientifico e coordinatore ricerca: Cherubino Gambardella
Concept e layout della mostra: Cherubino Gambardella, Stefano Guidarini, Camillo Magni, Lorenzo Capobianco
Area Totale: 7.304 mq
Area espositiva: 2.625 mq
Area comune: 4.350 mq
Area eventi: 486 mq

 

 

 

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *