Corten Pavilion – 3ndy studio

0 / 1766
Social

Vi avevamo già parlato di 3ndy studio analizzando il bellissimo restauro di Vigonovo. Vediamo ora un altro interessante progetto in cui il materiale usato è ancora l’acciao Corten.

 

Si tratta del restauro conservativo del “Casone azzuro“, un esempio di bioedilizia, a cui è stata affiancata una nuova costruzione ricettiva che arricchisce e completa la ristrutturazione. La bioedilizia utilizza i materiali reperiti in natura, infatti le parti in muratura sono fatte con mattoni di argilla essiccata, legati tra loro con una miscela di terra e sterco impastati con paglia e calce, mentre il tetto è stato realizzato con paglia di segale e canne palustri.

 

Anche il nuovo padiglione prende ispirazione dalla natura e dagli elementi circostanti ai “casoni”. Da questa osservazione della natura ha origine la facciata in corten, che con i suoi elementi verticali ricorda un fitto canneto che ha la funzione di ombreggiare e mantenere fresco l’edificio alle sue spalle. Come sempre 3ndy studio si conferma molto attento all’impatto ambientale, infatti il colore bianco della struttura e il rosso-marrone della facciata si armonizzano perfettamente con il contesto agreste da cui sono attorniati, pur avendo forme attualissime.

 

Le due strutture dialogano non solo visivamente ma anche sotto il profilo energetico: la prima, il casone azzurro, non ha subito aggiunte di impianti tecnologici, ma funziona perfettamente grazie alle sue proprietà naturali: l’inclinazione del tetto di 50° fa scivolare acqua eneve e la paglia, isolante naturale, mantiene l’interno asciutto e climatizzato.

Il Corten pavilion invece mette in campo le più moderne tecnologie, con grandi finestre esposte a sud che catturano il sole riscaldando l’edificio in inverno. Come abbiamo detto la facciata in corten garantisce il fresco nelle calde giornate estive. Questi accorgimenti, permettono la riduzione di consumi del 75% con conseguente risparmio economico e minori emissioni.

 

Ph: Riccardo Spinello

 

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *