Daniel Libeskind – 18.36.54 House

0 / 738
Social

Niente da fare, Daniel Libeskind non smette mai di stupirci!
Le sua continua ricerca di forme spigolose, di profili taglienti e di materiali innovativi sono sempre all’avanguardia. Anche in questo caso ritroviamo tutte le peculiarità del suo progetto, espresse a partire dal nome di questa casa. 18.36.54 sono infatti sono i numeri che identificano le forme geometriche: 18 angoli, 36 punti e 54 linee. Il risultato è una scultura abitativa che cambia forma da ogni punto di vista in cui venga osservata.

 

Anche i materiali, come dicevamo, sono sempre all’avanguardia: il rivestimento esterno è in acciaio lucido brunito e conferisce un aspetto luminoso ai volumi che riflettono il cielo e ne seguono le variazioni climatiche in un mutamento perpetuo. A causa delle forme insolite, gli interni sono stati fatti su misura utilizzando principalmente il legno del posto. Non troviamo una definizioni degli spazi classica, fatta con muri, ma il continuo cambio di quota, separa gli ambienti attribuendo ad ognuno la propria funzione. Un esempio è il bagno, che scende di un gradino in corrispodenza dell’ingresso (ottenuto tramite la sottrazione di uno spigolo a una delle tante forme), per poi risalire nella zona doccia.

 

L’interno è un trionfo di forme irregolari, che troviamo riprese anche negli arredi come la grande libreria che domina la zona living, o la testata del letto nella camera padronale, ma anche nelle nicchie, nelle consolle e nei lavabo. L’esterno è una radura al centro di un bosco di querce e aceri, un luogo rilassante e tranquillo in netto contrasto con il dinamismo architettonico della casa

 

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *