Processo grottesco – Thomas Demand per Fondazione Prada

0 / 772
Social

L’arte di Thomas Demand può essere considerata effimera. Le sue complesse creazioni in cartone modellato, una volta fotografate venivano distrutte dall’artista stesso, che considerava come opere le fotografie e non il soggetto fotografato. La creazione di questa grotta ha impegnato l’artista per circa due anni ed è formata da cartoni di 3 diverse tonalità di grigio che, “scolpiti” attraverso un programma 3D, riproducono, partendo dall’immagine di una cartolina, le famose Grotte del Drago di Maiorca. Nelle intenzioni dell’autore, anche questa rappresentazione sarebbe dovuta essere distrutta, ma Fondazione Prada, che per prima presentò l’opera nel 2007, lo ha persuaso a fare un’eccezione e a mantenere la struttura.

 

La grotta di cartone è esposta ora nello spazio cinema della Fondazione Prada a Milano, insieme al corredo di materiale illustrativo che illustra la sua genesi (cartoline, libri, guide turistiche, illustrazioni tratte da cataloghi e da pubblicazioni varie che ne hanno permesso la ricostruzione). Nella presentazione della Fondazione Prada si legge: “Processo grottesco” è animato da una contrapposizione che informa la rappresentazione della realtà da parte di Demand, che è ispirata a un luogo vero ma è rivelata come un luogo “irreale”, se non surreale, per le sue connotazioni sotterranee, misteriose ed inquietanti”

 

 

Ph: Attilio Maranzano. Courtesy Fondazione Prada

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *